Categorie
Consumi

Pannello fotovoltaico sul tetto dell’auto elettrica: conviene?

Se ho un’auto elettrica, perché non metterci sopra un pannello fotovoltaico per ricaricarla un po’? In fin dei conti, se faccio il pendolare, l’auto rimane all’aperto tutto il giorno, dalle 9 alle 10 ore, ed il sole è… gratis.

Ma quanto la posso caricare? Ha senso? In un precedete articolo ho parlato dei consumi di un’auto elettrica e utilizzando quei valori vogliamo capire se un pannello fotovoltaico posizionato sul tettuccio della propria auto elettrica potrebbe contribuire in modo significativo alla ricarica della stessa.

In particolare, cerchiamo di capire quanti chilometri di autonomia in più ci può farantire un tettuccio con pannello fotovoltaico.

Andando per valori semplici, un’auto elettrica consuma 150 Wh (watt per ora) per ogni chilometro percorso. Mediamente. Un pannello fotovoltaico ha una produzione molto variabile e dipende dal momento della giornata, dal clima, dal periodo dell’anno, eccetera. Per un pannello, infatti, non si misura la potenza prodotta, ma si misura l’energia media che può produrre.

Però non è questo il momento di fare calcoli complicati e proviamo a buttarla in questo modo: per le 10 ore che lascio l’auto fuori mentre sono al lavoro, il pannello riesce a darmi 100 watt costanti.

Ciò significa che mi produce 100*10 = 1000 Wh. Quindi 1000/150 =  6 km.

Poco tutto sommato, il sole mi “regala” 6 chilometri di viaggio gratuiti.

No forse non è poco perché se sono un pendolare che fa 60 chilometri al giorno, significa che il pannello mi fa risparmia il 10% ed il 10% è tanto. Se faccio 30 chilometri al giorno, il pannello sulla cappotta mi fa risparmiare il 20%!

Io, personalmente, lo vorrei!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *